lunedì 10 maggio 2010

LO SPRAY ANTI-PRETI PEDOFILI: COSI' LA CHIESA VIENE DILEGGIATA...ALL'ESTERO!

Non credo che esista sul Pianeta Terra un'associazione più squalificata e più sputtanata della Chiesa Cattolica. La sua storia è irrimediabilmente compromessa da 1.700 anni di genocidi, di razzismo, di schiavismo, di persecuzioni, di crociate, di inquisizione, di intolleranza, di oscurantismo e via dicendo. Il suo "presente" seguita ad esser costellato da razzismo, discriminazioni, simonia, abuso della credulità popolare, truffe, mercimonio, copertura omertosa dei criminali, pedofilia, violazione dei diritti umani di eguaglianza, di libertà religiosa, di matrimonio, di libertà di associaziazione politica e di democrazia.
Soltanto nella nostra asservita Repubblica delle Banane i politici e le più alte cariche della Colonia Pontificia seguitano a prostrarsi di fronte a questa associazione e ad omaggiarla con salamelecchi, inchini e privilegi. All'estero, per fortuna, esiste un po' di diritto di critica e la possibilità di diffondere video che dileggiano, a buon diritto, questa omertosa associazione, che ha coperto decine di migliaia di preti pedofili in tutto il pianeta.
video

6 commenti:

Danx ha detto...

Video semplice ed efficace!

Andrea ha detto...

Il commento Sig. Tosti con quel video c'entra quanto il bianco con il nero ma il video è carinissimo.

E comunque di video su questa falsariga né esistono anche italiani su youtube... se non erro perfino la gialappa's band o qualche altro gruppo del genere aveva fatto una cosa del genere su ratzinger.

Ah una piccola critica finale non se la prenda troppo ma quando si lascia prendere la mano e generalizza troppo mi scade un po'. Lei è un giudice e come tale dovrebbe sapere bene che le colpe sono di chi commette il fatto e non di una categoria. Altrimenti siccome esitono ahimé anche giudici corrotti sarebbe giusto dire che tutti i giudici sono corrotti? E guardi che la figura del giudice esiste anche da prima della Chiesa e ci son giudici che han coperto, nascosto e collaborato a fatti vergognosi tanto quanto la Chiesa. Dico questo perchè la sua causa è molto importante ma se si espone con dichiarazioni un po' esagerate e francamente a volte lo sono eccome farà gioco facile a chi la vuol dipingere malamente.

libero ha detto...

La Chiesa ha ormai perduto la sua
credibilità e non sarà facile riacquistarla.
In quanto ad Andrea, la Chiesa non è istituzione come tutte le altre, si proclama la concessionaria di Dio in terra, quindi i suoi peccati non possono essere giudicati con lo stesso metro delle altre associazioni comuni.
I peccati della Chiesa sono terribilmente più gravi, perché sono contro Dio stesso.
Inoltre la Chiesa ha protetto i pedofili, creando una consorteria di mutuo soccorso anti-cristiana.

Andrea ha detto...

Libero perfettamente daccordo sulla gravità della cosa. Ma il punto che voglio sottolineare è che dire che tutti i preti sono "malvagi" o tutta la Chiesa è "cattiva" ci farà passare da "anti" il che è mediaticamente una sconfitta in partenza.
Abbiamo ragioni, prove e tutto quanto ci serve per potertare avanti una battaglia giusta non dobbiamo essere gli artefici della sconfitta accusando genericamente. Certe lotte le si vince anche creandosi un'immagine accettabile anche da chi è credente e dire che tutta la Chiesa è male ci fa diventare semplicemente dei fondamentalisti.

Ora quello che voglio dire è puniamo e prendiamocela con chi ha sbagliato sia chi ha protetto e sia chi ha commesso il fatto. Ma se un prete o un vescovo o chi per essi fa il suo nella sua Chiesa non è cosa che mi riguarda e per me è una brava persona, accusarlo solo perchè è uomo di fede ci fa solo passare dalla parte del torto.

Inoltre non sono daccordo che i reati della chiesa son più gravi. E' una cosa pericolosissima da dire! I reati sono gravi per tutti i cittadini allo stesso modo, che poi la Chiesa implichi una questione morale riguarda i credenti e solo loro ma guai se chicchessia giudica un reato più grave perchè fatto da una certa fetta di popolazione si rischia che prima o poi si alzi qualcuno a dire che tutti quelli in un certo modo vanno messi alla forca.

Ecco per concludere e riassumere il mio pensiero: ricordiamoci SEMPRE chi siamo e che certi metodi di lotta NON ci appartengono altrimenti rischiamo di diventare semplicemente una setta.

libero ha detto...

La Chiesa Cattolica si dichiara concessionaria di Dio in terra !
Poi nasconde e protegge i pedofili con ampio coinvolgimento della sua struttura anche ai massimi livelli, e l'omertà dei tanti altri sacerdoti che sanno e tacciono fingendo di non sapere vincolati dal segreto che loro impone la Chiesa.
Questo comportamento fa ssomigliare la Chiesa ad una consorteria di mutuo soccorso, un ordine para-massonico, dove il Vangelo viene recitato per gli ingenui.
Il calo progressivo e costante dei fedeli è la riprova, in quanto ai fedeli in SPietro sono quasi tutti turisti che vengono con la bella stagione, quando non ci sono i turisti i fedeli sono poche decine, basta andare e vedere o chiedere a chi abita lì.

luigitosti ha detto...

Perfettamente d'accordo con Andrea sul principiio che la responsabilità penale sarebbe del singolo prete che commette il reato di stupro e non della Chiesa cui appartiene: questo, però, se la Chiesa non lo copre omertosamente, rendendosene connivente o complice. E questo, purtroppo per la Chiesa, è quello che è avvenuto a livello planetario, e per secoli e secoli. Dunque, il confronto coi magistrati corrotti non mi sembra che calzi, perché la Magistratura -a differenza della Chiesa- non copre la responsabilità dei magistrati corrotti e non se ne fa né complice né connivente.
Come vedi, la differenza è abissale.